24 Maggio 2018
news
percorso: Home > news > Prima Squadra > Serie B

LAGACCIO, SCONFITTA AMARA A SALUZZO (2-1)

12-02-2018 21:37 - Serie B
CAPITAN BAGHINO HA LOTTATO TUTTA LA GARA CON GRANDE GENEROSITA´
TANTE OCCASIONI MA TROPPA FRENESIA SOTTO PORTA; SPIETATO E CINICO IL MUSIELLO, IN GOL CON LIPPOLIS E GORIA; PER LE VERDEBLU´ SEGNA FRANCESCA BOGGERO.

Un Lagaccio sprecone e poco fortunato lascia le penne contro un volitivo Musiello, bravo in retroguardia ed abile a massimizzare praticamente al cento per cento le sue occasioni in avanti, che hanno portato due preziose segnature; non si può dire lo stesso per le lagaccine, autrici di una misera marcatura nel finale, dopo avere sciaguratamente gettato al vento alcune comode e ghiottissime palle gol. Il calcio è anche questo. Cronaca: il Lagaccio si presenta in formazione praticamente obbligata, viste le pesanti assenze di Bonissone, Rossi, Nasso ed Armitano, alle quali si aggiunge all´ultimo momento la defezione di Del Verme, su di un terreno di gioco pesante ed insidioso. Le ospiti partono bene e già al 6´ potrebbero passare, grazie ad una precisa assistenza di capitan Baghino, a premiare il taglio di Pittavino, che controlla bene in area ed in giravolta spara in diagonale, la sfera finisce di poco sopra l´incrocio. Altra buona opportunità all´11´: Del Francia penetra in area defilata sulla destra, caracolla e poi si accentra, ed infine opera un lob che sfiora il montante. Il Lagaccio insiste, mentre il Musiello si difende con ordine: sembra fatta al 24´, quando Pesce viene imbeccata da un intelligente filtrante in area di Licco, ha la palla sul sinistro pronto per lo sparo, ma alla fine opta per una improbabile conclusione con il destro, con palla debole che non crea alcun problema a Malosti; si poteva fare meglio! Nuova chance per le genovesi al 35´: slalom ubriacante di Boggero sull´out di sinistra, traversone velenoso, un difensore devia come può, la palla arriva a Licco che dal limite conclude di prima intenzione, mancando però il bersaglio di qualche metro. Al 37´ prima incursione in attacco delle locali: tentativo personale di Cavalleri, abile a controllare sul vertice di sinistra, e ad inventare una buona conclusione a parabola che finisce alta non di molto. Considerazioni all´intervallo: Musiello molto attento ed arcigno, agonisticamente in palla; Lagaccio che fa la partita, ma che ancora una volta non appare cinico sotto porta: difficile creare così tanto in trasferta e non passare all´incasso, ma questo appare un film già visto. Ripresa: non muta il copione, Lagaccio all´assalto e Saluzzo sulla difensiva: al 5´ Del Francia elude la trappola dell´offside e si lancia ventre a terra verso la porta avversaria, arriva in area però troppo defilata ed allora opera un cross rasoterra per l´accorrente Boggero che non riesce a colpire bene da due passi, poi mischia in area e la retroguardia se la cava con un po´ di affanno. Gol sbagliato e gol subìto, non è una novità... Al 10´ Minopoli si complica la vita, non appoggiando a Brucci una tranquilla palla in fase difensiva, la perde e commette fallo: sulla punizione susseguente la difesa verdeblù è in vacanza, quasi in trance, le ragazze locali hanno addirittura tre possibilità di battere a rete, alla fine la liberissima Lippolis trafigge una incredula ed incolpevole Piazzi da sotto misura. Proteste ospiti per la posizione dubbia del numero sette locale, ma l´assistente non fa una piega. 1-0. L´inopinato svantaggio subìto non demoralizza le ospiti che si rigettano in avanti, e tra il 20´ ed il 22´ vengono confezionate altre due palle gol clamorose: al 20´ Boggero se ne va, strenuamente inseguita dai difensori in maglia verde, entra in area ma invece di concludere a rete in diagonale continua la sua corsa e quando decide di tirare è ormai troppo tardi, un valente difensore recupera e devia in angolo; dall´elaborato corner Minopoli cerca di farsi perdonare, va su bene ed impatta di testa, la sfera sembra diretta in porta ma sbatte su Pesce e la favorevole opportunità sfuma. Incredibile! Questa azione parrebbe essere emblematica sulla giornata storta del Lagaccio. Sembra fatta al 24´: Baghino scavalca la linea difensiva con un lancio con il contagiri che colloca Toomey davanti a Malosti, Melissa opera il pallonetto davanti al portiere in disperata uscita, ma lo calibra male e l´estremo compie il salvataggio in sospensione respingendo con i pugni. Che occasione! Il pari sembra comunque nell´aria, ma al 27´ arriva il patatrac: disimpegno errato della difesa, Martina Goria si impossessa della sfera e vedendo Piazzi fuori porta prova il gol della domenica, con un astuto e ben calibrato pallonetto; Irene è in mezzo al guado, non riesce a rimediare. 2-0, e per il Lagaccio è notte fonda. Applausi al centroavanti avversario, per il gol alla... Quagliarella! Tra le cose comunque da salvare di questa amara sconfitta è da registrare la nuova rabbiosa, anche se un po´ disordinata, reazione ospite: al 30´ Boggero salta bene e mette fuori di testa. Mara Morin gioca il tutto per tutto, sostituendo Licco, autrice comunque di una discreta prova nel corso della prima frazione, con la guerriera Bosso. Al 35´ Boggero conquista una punizione dal vertice sinistro: Toomey ci prova, scegliendo il primo palo, Malosti è attenta e risponde presente. Al 38´ una mai doma Boggero prova l´eurogol in acrobazia, pallone a fil di traversa. Il Lagaccio non molla, si butta generosamente in avanti, normale che per le locali sia aprano grandi spazi in contropiede: al 36´ Irene Piazzi esce alla grande in presa bassa sui piedi di una lanciatissima Goria. Al 41´ nelle padrone di casa viene richiamata Merlo; al suo posto entra Francesca Arnaudo. Il finale del Lagaccio è un piccolo arrembaggio: al 44´ Brucci innesca Boggero, ancora in fuga dalla retroguardia avversa, questa volta Francesca non si fa pregare, e appena messo piede in area spara forte in porta, Malosti si distende e devia, la sfera sbatte contro il palo interno e la rete si gonfia. 2-1. Nel recupero le verdeblù gettano il cuore oltre l´ostacolo, e proprio verso la fine del tempo supplementare confezionano l´occasione per raggiungere un pari che sarebbe stato a quel punto più che meritato: Toomey sfonda sulla sinistra salta un paio di avversarie in spazi ridottissimi quasi sulla linea dell´out, in piena area, con un´azione degna del miglior Cruijff, poi si accentra leggermente, ma invece di appoggiare al centro, o indietro, prova una improbabile e violenta conclusione... e siccome Crujiff in verità non lo è, ne viene fuori un tiro cross con il pallone che sfiora la testa di Del Francia appostata vicino alla porta, che inutilmente salta tentando di immolarsi a colpire il proiettile, ma non ce la fa. E addio gol.... Che disdetta! Al triplice fischio esplode la giustificata esultanza delle ragazze locali, e al tempo stesso traspare la mestizia nelle lagaccine. Termina qui, e nella maniera più inaspettata, la mini serie positiva che aveva portato 12 punti in quattro gare. L´ingenuità e la poca precisione, e la poca forza fisica, ed anche un pizzico di malasorte, hanno indubbiamente concorso su un risultato finale un po´ stretto per le ospiti. Necessario resettare e preparare al meglio la prossima sfida, in casa di una Novese che pare inarrestabile, prima di una tonificante sosta, in attesa di recuperare qualche pedina dall´infermeria. Fondamentale sarà il contributo, settimanale e domenicale, di alcune brave ragazzine della Juniores allenata da Stefano Piazzi. Adesso c´è davvero bisogno di tutti e di tutte! Guai a mollare ora!!!

Formazione LAGACCIO: Piazzi, Pittavino, Minopoli, Licco (78´ Bosso), Ghidetti, Baghino, Del Francia, Brucci, Pesce, Toomey, Boggero. (a disposizione: Aloi, Fossa, Mastrangelo) all. Mara Morin

Arbitro: Matera di Bergamo

Assistenti: Franchino di Torino e Gallo di Nichelino





Fonte: Redazione

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata